Pagelle Aquila Trento – Calceranica 1-3

Pelz 6 – la difesa lo fa sentire meno protetto di un cristiano a Kabul, il bombardamento inizia dopo 3 minuti e si placa solo dopo il triplice fischio finale, prende 3 gol ma ne evita altrettanti. EQUO E SOLIDALE.

Fiumara 5 – parte carico a molla come quel gangster di 50 cent, ma torna spompato come quella checca isterica di Vanilla Ice. ICE ICE BABY.

Valandro 5 – sarà la settimana di lavoro notturno, sarà l’insana attrazione per i mufloni, saranno le notti brave con Scappini, ma “Rolly” sforna una prestazione che per bruttezza sfida i pantaloni presi da Paolazzi sabato al Paranà. SANTON.

Tamanini 5- – nella corsa della vita questa volta la gazzella ha mangiato il leone. Soffre la velocità avversaria come Bisognin soffre Vincenzo Fiumara. Chiude anzitempo una partita che fortuna sua dimenticherà prestissimo. ALZHEIMER.

Dondi 5.5 – non brilla questo è certo, però ci mette come al solito le palle, una la mette anche a Diop che insacca. CAPITANO SUL CAMPO.

Paolazzi 5 – in una corsa di purosangue sembra un po’ un mulo in retromarcia. La battaglia fisica lo sfinisce, ma ha classe da vendere. Speriamo che qualcuno sia disposto a comprarsela. BOND ARGENTINO.

Nardelli 6- – il migliore del centrocampo, attende climi più favorevoli per far valere le sue qualità, ossia stappare Corona in infradito. RIMINI RIMINI.

Bisognin 5.5 – il giovane Biso comincia ad assimilare gli schemi e gli allenamenti aquilotti, infatti comincia a far schifo in fascia come tutti i suoi predecessori. Se prosegue nei progressi arriverà ai livelli standard e verrà sostituito prontamente al 1’ di ogni partita su qualsiasi risultato. CALÍ.

Facchinelli 5 – per farla breve l’11 avversario lo fuma come il Patron fumerebbe una Winston Bianca. Scartezzini è talmente più veloce che su un cambio gioco a fine primo tempo gli cambia anche le password di Facebook. Ha il merito di vincere la monetina. GATTO DI MARMO.

Valentini 5 – c’è chi dice sia talmente top player da essere stato ingaggiato da 4 squadre contemporaneamente e che a turno mandi sui campi una controfigura, mentre l’originale fa sfracelli altrove. Penso non sia necessario sottolineare che domenica ci ha rifilato la copia andata a male di se stesso. SADDAM HUSSEIN.

Diop 6+ – il migliore, o più probabilmente il meno peggio. Fa 1 gol, si batte per 2, corre per 3, c’ha minchia per 4. UNO E TRINO.

Agostini 6 – si imbarca sul Titanic (dopo l’impatto con l’iceberg) e francamente non può nulla. Quantomeno incide su alcuni stinchi avversari le proprie iniziali con perizia certosina. AMORE E PSYCO.

Talevi 5.5 – prima di entrare commette l’imprudenza di sollevare due roulotte degli zingari adiacenti il campo per scaldare i bicipiti, contraendo strane e fino ad oggi ignote malattie gitane che ne influenzano evidentemente la prestazione. PECCATOTUTTOPETTO.

Andreazza sv – nessuno si è accorto che è sceso in campo, purtroppo si sono accorti tutti che ha fatto la doccia. ANELLO MANCANTE.

Mister Nones 4 – un ragazzo che ti trascura, una serata fuori con le amiche e qualche drink di troppo sono il mix fatale che fanno cedere al Bell’Ezio le sue virtù una volta per tutte; ma un conto è farlo con la persona che ami dopo una romantica serata, tutt’altra cosa è spalancare le natiche in un lercio vicolo di periferia con un camionista moldavo che non si lava da 3.600 Km. FACILI COSTUMI.

Nello Miori 10 – diciamolo forte e chiaro, dopo gli spettacoli offerti dai guardialinee di Telve e Calceranica, il primo vestito con una tutina ufficiale che avrebbe fatto arrossire anche Paperino e l’altro pralinato di merda su mezzo pantalone e dalla forma palesemente non umana, il mitico Nello merita tutti gli elogi del caso per una presenza quasi sempre sobria. UN BICCHIERE AL PASTO.

Patron 5 – prima sconfitta per la sua Aquila Trento che nonostante le raccomandazioni del Duca Re Facchinelli scende in campo molle e svogliata e ne paga le conseguenze. Per fortuna il simulatore è là, riposto nel primo cassetto a destra. LA QUIETE PRIMA DELLA TEMPESTA.

IMG_2306.JPG

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...