Pagelle Aquila Trento – Mattarello 3-1

PELZ 7
Il portiere cembrano si mostra attento e presente nelle poche occasioni a disposizione. Mostra tutta la sua anzianità nel tuffarsi per (non) prendere la punizione avversaria. Mostra tutta la sue anzianità soprattutto nel rialzarsi. Day hospital – reparto geriatria.

TALEVI 6.5
Basta un poco di zucchero e la pillola va giù. Buona prova del body builder aquilotto. Multa per aver dimenticato i piedi sul comodino.

DONDI 6.5
Baby sitter per un giovedì. L’esperienza con i poppanti non gli manca e gestisce i brufolosi compagni di reparto senza sbavature. Captain crew.

VALANDRO 6
Era brutto prima della partita. Il voto quindi non è influenzato dall’aspetto alquanto bizzarro e poco attraente. Si presenta in evidente stato confusionale. Pensa che Bisognin (ma ha giocato?) difenda ancora i colori dell’Aquila Trento.

BRUGNARA 6
Giovedì in chiaroscuro per il bello di Calceranica. Soffre più la sfida con Talevi rispetto agli attaccanti avversari. Controlla la porzione di campo assegnatagli con astuzia e precisione, ma appare svogliato. La pelle però è morbida e il capello lucente. Lui vale.

BAZZANELLA III 7
Terzo acuto per il centrocampista più scarso della famiglia Bazzanella (compreso Riccardo; sulla fiducia anche se non ci sono legami di sangue). Davvero pregevole quando il giovane aspirante ginecologo parte in velocità e in serpentina. Sarebbe meglio se si ricordasse di portare anche il pallone in queste azioni. Mezzo voto di incoraggiamento in piú perché osservato speciale sotto gli occhi del fratello forte.

DEMATTE’ 6.5
Buona prova del valsuganotto. Il centrale aquilotto sembra totalmente recuperato, tolto mal di schiena, una gamba di legno, uno stiramento al quadricipite e il gomito del tennista.

DALFOVO 6.5
Venga pure quando vuole. Ottima prova del Don Giovanni biancazzurro. L’assicuratore universitario part-time spinge bene sulla fascia sinistra assicurando (evidente deformazione professionale) posizione e coperture. Compreso nel prezzo soccorso stradale, furto e incendio. Trasferte escluse.

FACCHINELLI 6
Il rampollo spinge bene…ma non in fascia. In calo rispetto alle ultime uscite. La stanchezza di questo inizio di stagione inizia ad affiorare, come le voci sentimentali sul suo conto. Un autentico latrin lover.

BETTI 7
Pettinatura da gerarca delle SS. Mira e freddezza. Tecnologia tedesca. Bomber di razza.

DIOP 7
Le dimensioni non contano, è importante come si usa. Però intanto porta a spasso mogli, fidanzate e difese avversarie. Si diverte persino a segnare. Men in black.

FRANZOI 6.5
Il figlio d’arte entra bene in campo e permette all’Aquila Trento di non abbassare il baricentro. Consuma poco e le prestazioni sono sempre ottime. Una garanzia anche a partita in corso.

DIAGNE sv
Troppo pochi minuti per essere giudicato. Intanto il fratello segna…corsi e ricorsi storici.

NARDELLI 6
Preservato. Non un grande impatto per il colored aquilotto. Il motore si scalda a partita ormai ampiamente conclusa. A farne le spese la moglie.

NONES 8
Non sbaglia un colpo. Forse merito del viagra africano introdotto in settimana da Lamine Diop. Turn Over, tre punti e bottino pieno. Illuminato. Loggia P2.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...