Pagelle Telve – Aquila Trento 5-1

PELZ 5.5
Frutta di stagione: pere. Tante. Nessuna colpa specifica sulla reti, però cinque palloni da raccogliere in fondo al sacco non sono proprio pochi. Hanno ucciso l’uomo ragno.

VALANDRO 5
Fenomeno tipico dell’inverno. La mattina si arriva alla macchina e immancabile il vetro della appare appannato. Lavora troppo.

BRUGNARA 5.5
Spesso fuori posizione. Mezzo voto in più perché terribilmente bello e per l’illusoria rete del vantaggio.

TAMANINI 5
Giornata straordinariamente calda e il nazionale paga più di un pieno dal benzinaio la temperatura e la velocità degli avanti avversari.

DONDI 5
Copia il compagno di mille battaglie Tamanini e strip. Paga a caro prezzo le temperature infernali e la velocità altrui. Moviola.

FRANZOI 5
Partita storta per l’esterno aquilotto. Ritmo troppo alto dopo le due giornate di squalifica per il bad boy.

NARDELLI 5
Finalmente. E’ umano. Il ragazzo di periferia visita un museo dopo tre anni in città. Dopo una mattina intellettualmente stancante, si registra anche la prima insufficienza in maglia Aquila Trento per il metronomo ex Rotaliana. Viso pallido.

BAZZANELLA M. 4.5
Dove la “M” sta per merda. In estrema sintesi la prestazione offerta domenica scorsa dall’amico e parente di giocatori in categorie superiori, tranne Bisognin. Abulico. Spento. Stanco. Non riesce mai a trovare lo spunto.

FACCHINELLI 6
Tanto impegno. Tanta corsa. Tanti soldi. Il classico q.b. nei libri di cucina. Quanto basta.

BETTI 5.5
Combatte. La Wehrmacht lascia sul campo unghie, caviglie e stinchi per la causa. La storia però non cambia. Il capello rimane impeccabile. Grande con le piccole, piccolo con le grandi.

MANTOVANI 4.5
Caldo? Fuori forma? Soffre lo stress? Ipertensione? Sindrome di sentirsi come Bazzanella? Ovvero fratello scarso del giovane rampante Tommaso? Semplicemente Gordo. Si mangia una rete ghiotta ghiotta.

DIAGNE 6
Entra e qualcosa combina. Non sfigura nonostante il risultato. Intuisce che il Titanic affonda e veloce sale sulla scialuppa.

PINTARELLI 6
Le uniche palle prese. Potremmo fermarci qui. Le uniche palle prese di testa in tutta la partita sono firmate Pintarelli per l’appunto.

BRAGAGNA 5
Entra e perde 1-0. Questa volta non influisce sul risultato. Soffre l’ansia da prestazione bancaria.

NONES 5
Alta quota. Vestiti pesanti. Caldo fuori stagione. Il Mago di Cadine soffre il clima e appare disorientato.

PATRON 8
7 vittorie, 3 pareggio e 1 sconfitta. In altri tempi si parlerebbe di fuga. Invece il disegno prende forma. E Betti crede ancora nelle favole di cappuccetto rosso.

Nel frattempo un anonimo studia la return strategy e il play book degli schemi di Nones.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...