Sguardo da reduci

Studio sociologico sulla valenza e l’apporto dell’allenatore nella squadra di calcio. Sarebbe troppo semplice prendere come esempio Luis Enrique. Bollato come coglione in quel di Roma; Re Mida a Barcellona. Si sposta la lente di ingrandimento sul calcio agricolo. Ezio Nones detto il Mago di Cadine nell’angolo sinistro. Calvizie, tartaruga girata, camicia e jeans. Massimo Trentini detto il Barone nell’angolo destro. Calvizie, tartaruga girata, camicia e jeans. E si sa, i coglioni vanno sempre in coppia. Ambedue di calcio non capiscono un cazzo. Le loro squadre sono solite praticare un calcio dal dubbio lato estetico, ispirandosi per altro alle fattezze dei loro prodi generali. Aggraziato e armonico sono vocaboli che sicuramente non vengono in mente osservando Ezio Nones e il Barone Trentini. La superficialità regna sovrana e quindi il loro aspetto risulta alquanto bizzarro, inutile negarlo. Sintomo che l’uomo discende dalle scimmie. Anello di congiunzione mancante fra l’homo sapiens e l’home sapiens sapiens. Epperò i fatti parlano, campioni d’inverno entrambi. Telaio da fuoriserie, motore da Ferrari e patente da utilitaria. Semplicemente culo. Spot moderno e di incoraggiamento. Anche l’uomo medio può farcela. E alcuni si permettono di fare perfino i brillanti in Gran Canaria.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...