Pagelle Aquila Trento – Lona Lases 3-2

L’uovo di Pasqua riserva Cervia e le pagelle della sfida fra Aquila Trento e Lona Lases. Resta da intuire chi, cosa, come, quando.
PELZ 5.5
Affetto da problemi fisici, la saponetta numero uno made in Cembra pasticcia in occasione del 3-2 avversario. Il minuto numero 92 e il triplice fischio arrivano in suo soccorso. Il più grande pasticcere. Lollo Stenico titolare.

VALANDRO 7
Calcia e colpisce qualunque cosa transiti alle sue latitudini, avversari compresi. Tipica attività onanoria che provoca piacere intenso in panchina.

BRUGNARA 6.5
Partita generosa per il George Clooney del Lago di Caldonazzo. Il bello e tenebroso risente ancora dell’infortunio e della sua fama di latrin lover, ma lotta sempre con estrema generosità. Mazinga Z.

DONDI 6+
Partita onesta di ordinaria amministrazione. Esce dal campo lindo, pulito e profumato. La sua maglietta numero 4 non è neppure transitata in lavanderia.

TAMANINI 6.5
L’uomo tigre si batte con vigore contro il male. Riesce quasi sempre a bloccare l’avversario.

FRANZOI 7
Il prototipo dell’esterno aquilotto: corsa, intensità, abnegazione, incapacità di intendere e volere e sostituzione al 60′. Una prestazione da ottava meraviglia del mondo.

BAZZANELLA 7+
Diligente sull’out basso di destra. Soffre un po’ la velocità dell’avversario, ma esce a testa alta. Questa la sua pagella se giocasse in Serie D e si chiamasse Fabio. L’esemplare più scarso e grasso fra tutti i Bazzanella nell’universo offre generosamente 15 minuti di accademia. Per gli altri 75 minuti chiede  € 5 a persona, non trovando nessuno disposto a pagare tira i remi in barca.

NARDELLI 6-
Partita difficile, futuro incerto e felicità a momenti. La banca del seme non offre mai una gioia, mai una verticalizzazione e mai un lancio illuminante. Tante anche le biglie sprecate. Moviola. Seconda partita poco brillante e il Mago di Cadine perde il sonno.

FACCHINELLI 6-
L’ombra, ingrassata, del giocatore del girone d’andata. Il Capitano offre una prestazione opaca: tatticamente confuso e non è una novità; ritmo basso e questa è originalità. Sembra più grasso del tacchino nel giorno del Ringraziamento. In parole aquilone: più gordo perfino del Gordo Mantovani.

BETTI 6
Il tronista aquilotto si batte e sbatte regolarmente nella difesa avversaria. Si intestardisce in azioni personali senza costrutto. Desaparecido.

DIOP 6+
Combina poco. Oltre il gol, solo il pisello. Grosso per carità, ma quello di Diagne sicuramente molto di più.

DIAGNE 6.5
Buona prestazione per il discepolo Jedi di Diop. Sostituisce egregiamente Franzoi applicando i dettami e gli schemi studiati in allenamento.

DEMATTE’ 7
Eppur si muove. Il Blues Brother vede la luce: apporto ottimo. Illumina scena e centrocampo. Troppa grazia, quasi certamente stagione finita per qualche infortunio latente.

MANTOVANI F. 6
Contribuisce alla vittoria facendo scorrere le lancette dell’orologio, e il Gordo ci mette parecchio a entrare in campo. Scampolo di partita che giustifica ampiamente l’abbinata McDonald’s e birra per integrare.

NONES 7
Bello come il sole, intelligente come una calzamaglia, audace come Steve McQueen, lussurioso come Topo Gigio: simply il Mago di Cadine.

PATRON 7
Recupera Bazzanella e il primo posto. Green Peace.

La società AC Aquila Trento augura a tutti Buona Pasqua.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...